refugee research towards the next zero waste swimwear collection RSS



cercando asilo

Osawe B. Nigeriano, mi racconta la sua storia aggrappandosi quasi fisicamente al foglio su cui l'aveva scritta per non confondere le date, i dettagli che dovrà riferire alla commissione.Io so già che la sua domanda di asilo avrà esito negativo, anche se riuscirà a non fare errori e a riportare con precisione le circostanze e i particolari del giorno in cui ha dovuto uccidere un uomo che cercava di violentare sua moglie incinta.I nigeriani hanno tutti negativo in commissione.Io lo so già.Lui no, e scorre il dito sul foglio per non confondere i particolari della sua storia.Quella dell'asilo politico è la piccola finestra attraverso cui si cerca di fare passare tutto il flusso migratorio proveniente da un paio di continenti,...

Continue reading



Carnevale di Schignano 2018 - We Are All Immigrants

The Carnivale di Schignano celebrates this small Italian towns coming and goings of it's immigrants. The Bèl are those who have travelled and returned with money and the Brut are those who stayed behind and became hunters. Although it was also said that the Brut are those who travelled and came back with no money. It depends on who you're talking to in the bar and how late in the day it is. The outfits are made from pre-loved fabrics by mums and aunties and the fashion is amazing. The town is dressed like this from 6am and what fun they have! There is no written way of how the 2 characters act. The younger generations simply work with what...

Continue reading




VERITA’ NASCOSTE

Un pensamento da un volontario. Quando guardiamo la televisione, ascoltiamo la radio e sentiamo parlare degli sbarchi degli immigrati non ci rendiamo conto fino in fondo che si tratta di esseriumani, di persone e non di numeri. Oggi ne sono morti 100, ieri altrettanti, ma chierano? Tutti senza un nome, senza una storia, ma ecco, chi si è salvato da questocalvario inimmaginabile è qui con occhi profondi, che cercano ascolto e attenzione,bene, questo è quello che faccio, dedico tempo. Alla scuola di Rebbio vive stabilmente un gruppo di donne nigeriane di età compresa tra i 18 e 30 anni, molte sono arrivate con i loro bambini, altre invece li portavano in grembo. L’arrivo in Italia, la luce in fondo al...

Continue reading